.Fisica dell'Alta Atmosfera e Ambiente


La formazione  dell'ozono e
l'effetto dei clorofluorocarburi



I raggi ultravioletti provenienti dal Sole colpiscono una molecola di ossigeno biatomico (O2) scindendola in due atomi; questi a loro volta si combinano facilmente con altre molecole di O2 formando molecole di ozono (O3).
Anche la molecola di ozono poi, per effetto dei raggi ultravioletti, si divide in O2 e O.

Questa situazione di equilbrio dinamico fra formazione e distruzione dell'ozono viene modificata dal cloro, un gas presente in sostanze dette cloroflurocarburi (commercialmente freon).
Quando un atomo di cloro collide con una molecola di ozono si appropria del terzo atomo di ossigeno per cui si vengono a formare una molecola di O2 e un radicale di monossido di cloro (ClO).
Tale radicale è notevolmente attivo per cui si combina facilmente con atomi di ossigeno liberando ancora il cloro che resta disponibile per ricominciare il ciclo di distruzione dell'ozono.



Torna all'indice di Fisica dell'Alta Atmosfera

Torna alla mappa