Chandler Wobble e deriva secolare

Il Chandler wobble è un'oscillazione libera del polo di rotazione con un periodo di circa 14 mesi (434 giorni approssimativamente).L’esistenza di quest’oscillazione (wobble) va ricercata nella forma irregolare del nostro Pianeta e nel fatto che esso ruoti intorno ad un asse non allineato con l’asse d’inerzia terrestre. Questo mancato allineamento fa si che la Terra subisca un’oscillazione insieme alla rotazione. Visto dall’alto, il polo di rotazione descrive un moto approssimativamente circolare attorno ad un punto noto come "polo medio di rotazione".Tale moto quasi-circolare, noto come "oscillazione di Chandler" necessita di una sorgente di eccitazione per continuare ad esistere, altrimenti si estinguerebbe, a causa dell’imperfetta elasticità del mantello terrestre. Il primo ad osservare e studiare quest’oscillazione fu Seth Carlo Chandler (1846-1913) da cui prende anche il nome.La figura che segue illustra il moto del polo, esso risulta dalla sovrapposizione di due moti principali che lo compongono: un moto annuale ellittico ed il moto di Chandler circolare con periodo di 14 mesi. Queste due componenti descrivono gran parte del moto spiraleggiante del polo come osservato sulla Terra; il loro effetto più evidente è una variazione periodica della latitudine apparente delle stelle.

La linea a tratto intero rappresenta lo spostamento medio del polo terrestre di rotazione dal 1900.0 al 1997.0 da dati dello IERS(le misure sono prese ogni 5 giorni). È evidente da questa figura che il polo di rotazione terrestre ha subito nell'ultimo secolo una deriva verso la direzione 75º W. La velocità media di deriva è pari a 3.33 mas yr-1 (microsecondi di arco), ossia circa a 9 cm l'anno. Le linee tratteggiate raffigurano il wobble terrestre in un periodo di circa due anni e mezzo (1996-1998.5).


torna all'indice di sismicità globale torna all'indice
di sismicità globale